Italian (Italy)

“Là fuori, oltre a ciò che è giusto e a ciò che è sbagliato, esiste un campo immenso. Ci incontreremo lì”

(Jialal al-Din Rumi)


I nostri Progetti

Attraverso progetti umanitari che organizzeremo o ai quali collaboreremo, cercheremo di creare momenti di promuovere una maggiore sensibilizzazione sui problemi dei profughi e dei rifugiati di guerra.

In questa pagina potrai trovare i progetti attivi e condivisi, oltre all’archivio dei progetti conclusi che rappresentano per noi un ricordo speciale.

Grazie di cuore a chi è disposto a credere in noi, nel nostro impegno per aiutare le persone a vivere il loro presente, nella speranza di un futuro migliore!

Questo è il nostro progetto di base, sempre attivo.

Prevede una distribuzione di pacchi alimentari alle famiglie che vivono in condizioni di estrema povertà.

I pacchi alimentari contengono beni di prima necessità e vengono da noi consegnati personalmente durante i nostri viaggi umanitari (due volte l’anno circa).

Questo contatto diretto con le famiglie destinatarie degli aiuti ci permette di conoscerne le reali condizioni di vita, interloquendo sui loro bisogni e i problemi che quotidianamente affrontano.

Da tempo sosteniamo numerose famiglie siriane sfollate in Turchia e dislocate nel territorio di Reyhanli, un comune della provincia di Hatay, che dista circa cinque chilometri dal confine con la Siria e vicino al trafficato posto di frontiera terrestre: il Bab al-Hawa Border Crossing.

La cittadina di Reyhanli rappresenta da tempo un rifugio per i numerosi profughi provenienti dalla Siria, terra flagellata da un’annosa guerra cruenta e che sembra non avere mai fine.

Alcuni di loro hanno iniziato faticosamente a costruirsi una nuova vita, molti stanno aprendo piccoli negozi avviando attività commerciali frutto delle loro precedenti esperienze lavorative nella loro terra natia.

La popolazione locale sarà ben presto in inferiorità numerica rispetto al numero di profughi siriani ospitati, peraltro in costante aumento a causa del perdurare del conflitto.

Molte famiglie di profughi vivono in situazioni di estrema povertà in condizioni abitative fatiscenti senza acqua e corrente elettrica, privati delle più semplici ed elementari necessità. I nostri aiuti sono rivolti proprio ai nuclei famigliari più bisognosi, a quelli più numerosi o con il maggior numero di bambini; molti minori, per sostenere la precaria economia domestica, spesso non frequentano la scuola perché impegnati in attività lavorative non regolamentate o in totale assenza di tutele, in cambio di poche lire turche.

Luogo: Reyhanli

Reyhanli             Pacchi

a Reyhanli (Turchia) e in Siria

I nostri progetti vengono costantemente seguiti e monitorati da Luai Alqaid, persona con cui abbiamo già stabilito un rapporto di estrema fiducia e che lavora per Associazioni Umanitarie presenti su territorio turco e all’interno del territorio siriano.

Luai opera nelle varie situazioni, anche in quelle più estreme e delicate, muovendosi sempre con massimo rispetto e competenza.

a Konya (Turchia)

Il nostro progetto di acquisto e distribuzione mensile dei pacchi alimentari è stato seguito e controllato da Anas Almustafa, persona che già collaborava con altre associazioni italiane e internazionali.

Purtroppo, dal mese di maggio 2020, Anas è stato costretto a lasciare la Turchia improvvisamente ma confidiamo nel suo rientro per poter riprendere il progetto di sostegno alle famiglie.

Copyright © 2022 ManidiPace. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Politica Cookie. Maggiori Informazioni