“Là fuori, oltre a ciò che è giusto e a ciò che è sbagliato, esiste un campo immenso. Ci incontreremo lì”

(Jialal al-Din Rumi)

Il progetto nato nel 2019 per aiutare Alvin e la sua famiglia di origine; il bimbo era stato portato in Siria dalla sua stessa mamma all’insaputa del padre e si era arruolata come combattente nel gruppo armato dell’ISIS. Alvin, a causa di questa sciagurata decisione è stato tenuto lontano dall’Italia e dalla sua famiglia di origine per cinque lunghissimi anni.

Il suo papà, Afrim Berisha durante questo periodo di tempo non ha mai smesso di cercarlo; finalmente dopo lunghe ed estenuanti ricerche Alvin è stato rintracciato nel campo di prigionia di Al-Hol in Siria, dove viveva in una tenda assieme ad altri bimbi orfani, in seguito alla morte della mamma.

Lo scorso settembre 2019 il papà, con la troupe della trasmissione televisiva delle Iene, è riuscito ad entrare nel campo di prigionia e ha potuto riabbracciare Alvin e constatarne le precarie condizioni di salute.

Dopo poco tempo, grazie al lavoro della Croce Rossa Italiana, Alvin è potuto rientrare in Italia e riabbracciare la sua famiglia.

D al momento in cui andata in onda la trasmissione delle Iene, il papà di Alvin è stato contattato da molte persone che hanno chiesto di poter donare un contributo per sostenere le cure speciali che sarebbero servite al bambino e ai bisogni primari dell'intera famiglia.

Abbiamo deciso di aiutare il papà di Alvin come Associazione aprendo un conto corrente apposito, in accordo con il comune di residenza della famiglia, dedicato esclusivamente alle necessità del bambino e dei suoi famigliari.

Come Associazione ci siamo impegnati a devolvere tutte le donazioni ricevute alla famiglia di Alvin, assicurando di fatto la massima trasparenza e chiarezza.

Purtroppo, dopo un inizio di grande interesse, le donazioni si sono esaurite complice l’emergenza sanitaria corona virus e il conseguente periodo di grande difficoltà economica per molte famiglie. In accordo con la famiglia e con gli operatori del Comune, abbiamo deciso di chiudere il conto nel mese di maggio 2020.

Il Comune continuerà ad occuparsi di Alvin e della sua famiglia come ha sempre fatto in tutti questi mesi.

Alvin

Progetto Condiviso Concluso con Successo!
Copyright © 2023 ManidiPace. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Politica Cookie. Maggiori Informazioni